LA STORIA DELLA NONNA NENNELLA.

La Grande Nonna Nennella (nome di battesimo Giuseppina) nasce nel 1923 a Napoli, precisamente a Secondigliano (dove tutt’oggi vive).
E’ la prima di 6 figli di una famiglia di contadini, mestiere che le è stato tramandato fin dalla tenera età di 10 anni da quando ha iniziato a zappare la terra con i genitori.
Mestiere che le ha dato la
possibilità di poter sopravvivere alla fame e alla miseria del periodo della guerra.
Le difficoltà dell’epoca non
offrivano altro che lavorare la campagna, allevare bestiame e provare a rivendere ciò che la terra offriva.
Infatti la scuola era un lusso,
quindi è riuscita a frequentare fino la III elementare.
Coltivava la campagna anche durante i bombardamenti
tedeschi e spesso si rifugiava con la famiglia in ricoveri d’emergenza nelle vicinanze di Secondigliano.
Ha veramente sofferto la fame
ed ha conosciuto il volto della miseria e della fatica.
Si sposa ne ’52, anche lo sposo
contadino, e hanno due figli.
Nel ’67 si ritrova a trascorrere 2 mesi all’ospedale Cardarelli perché investita da un’auto
pirata mentre consegnava il latte che lei stesso mungeva. Dopo di chè, per grazia di Dio, si riprese e continuò la sua vita da contadina.
Diventa vedova nel ’88 e la sua voglia di lavorare la campagna
non tramonta mai.
Attualmente, la sua tenera età si fa sentire e prova a riposarsi sempre in campagna con le
galline che fanno le uova per la famiglia, due chiacchiere con le sorelle e i nipoti, qualche canzone di "Giggione e Jo Donatello" (è una grande fan), ma soprattutto amando gli animali (basta una sua parola e come per magia arrivano 15/16 gatti da ovunque).


Ma il suo preferito e fidato amico è il gatto “Germano” detto anche “Mncone” per la sua abilità raccimolare cibo di nascosto.

ED ORA, TUTTI I SUOI VIDEO!!! LASCIATE I VOSTRI COMMENTI.

1 commenti:

marco ha detto...

Grande nonna Nennella!! Sei mitica!!!
Sauti by marco.